Caratteristiche di un buon sistema di monitoraggio dell’energia.

monitoraggio-energia-sistemi-monitoraggio-energia
Obbligo di monitoraggio energetico per energivori e grande imprese.
6 Agosto 2018
chiarimenti-diagnosi-energetica
Chiarimenti sulla diagnosi energetica per le imprese.
14 Settembre 2018

Tra gli obblighi di grandi imprese ed aziende energivore nell’ambito della diagnosi energetica quadriennale, una particolare menzione merita l’installazione di un sistema di monitoraggio dell’energia. Approfondiamo quindi l’argomento.


Nell’articolo “Obbligo di monitoraggio energetico per energivori e grande imprese” abbiamo spiegato che le aziende, per comunicare i propri consuimi energetici, possono provvedere a campagne di misura o all’installazione di sistemi di monitoraggio permanenti. Visti i costi e i vantaggi, ci siamo sentiti di consigliare l’installazione di sistemi di monitoraggio permanenti.

Ora si pone, però, un’altra domanda: che caratteristiche deve avere un buon sistema di monitoraggio? Vediamole:

 

Accessibilità

Una buon sistema di monitoraggio deve essere collegato ad un’applicazione accessibile da qualsiasi device: tablet, smartphone e pc. Sembrerà scontato, ma non sempre si trova questa opportunità. Avere sempre a disposizione i dati energetici della propria azienda è utile non solo nel day by day, ma anche in casi di eventi eccezionali: solo così, infatti, si possono ricevere alert immediati qualora vi siano malfunzionamenti o superamento delle soglie massime stabilite di consumo.

 

Supporto concreto all’Energy Manager

Il sistema di monitoraggio deve supportare l’Energy Manager nel suo lavoro, in tutte le fasi dell’audit energetico. In particolare, deve dare un forte contributo nella diagnosi dei consumi, nella calibrazione del modello energetico e nella definizione di azioni di efficientamento.

Il software collegato al sistema di monitoraggio deve avere degli indici di benchmarking prestazionali, che permettano di fare analisi di confronto. Inoltre, deve dare la possibilità di scaricare report complessivi e di dettaglio delle diverse sezioni dell’audit.

 


Sei un’azienda con obbligo di effettuare la diagnosi energetica?


 

 

Quantificazione dei risparmi energetici

Dopo le fasi dell’audit, ci sono tutta una serie di attività post-audit in cui software e applicazione sono di supporto all’imprenditore: dopo aver aiutato nella diagnosi energetica, devono anche consentire la verifica dei risparmi provenienti dalle azioni di efficientamento energetico. Dovranno essere in grado di calcolare i risparmi energetici ed economici complessivi e per ogni intervento, monitorando se l’andamento del risparmio è in linea con quanto è stato previsto.

 

Quantità e qualità dei dati

Quello che il sistema di monitoraggio energetico permette di ottenere alle aziende è soprattutto di avere un flusso cospiquo, costante e decifrato di dati utili ad ottimizzare i propri processi e a conseguire risparmi reali.

Avere dati approssimativi, al contrario, non permette di prendere le giuste decisioni.

Ecco, quindi, cosa un buon sistema di monitoraggio deve registrare:

  • l’andamento energetico aziendale, evidenziando le principali aree di consumo;
  • i consumi in tempo reale, confrontandoli in modo da evidenziare anomalie;
  • i costi energetici per centro di costo aziendale;
  • la qualità della corrente (sfasamento, bilanciamento fasi, analisi armoniche, ecc.).

Il processo di monitoraggio registrato dal software e/o dall’app dovrebbe essere in linea con la direttiva ISO 50001. Lo ricordiamo: ISO 50001 è una norma internazionale che fornisce dei requisiti per sviluppare un uso più efficiente dell’energia in azienda. In quest’ottica l’applicazione dovrà valutare preventivamente le misure di efficientamento in termini di costi/benefici e di tempo di payback.

 

monitoraggio energia

Senza una bussola, non sai che direzione prendere. Senza dati, non sai quale sia la decisione corretta.

 

Personalizzazione

Il sistema di monitoraggio e il software collegato devono essere personalizzabili a seconda delle esigenze aziendali. In particolare, si dovrebbe poter costruire indicatori di prestazione energetica ed attivare un servizio di alerting al raggiungimento di soglie di attenzione o di allarme preimpostate o personalizzabili.

 

Integrazione con sistemi preesistenti

In azienda potrebbero essere presenti altri sistemi di monitoraggio, come contatori di energia, multimetri, misuratori ottici, contapezzi, sonde di temperatura, ecc. Un’app che può essere integrata con questi sistemi e con il gestionale aziendale, darà un grande aiuto all’Energy Manager e a tutto il sistema di monitoraggio.

 


 

Non soddisfatti delle offerte presenti in commercio, noi di Eost abbiamo sviluppato, in collaborazione con un partner tecnologico, una nostra applicazione per il monitoraggio dei consumi energetici. Se vuoi saperne di più, contattaci.



Richiedi un Preventivo

DATI GENERALI (obbligatori)


OBIETTIVO AZIENDALE

Risoluzione consumi energeticiAdozione nuove tecnologie nell'ambito energeticoMonitoraggio salubrità degli ambienti aziendaliAccesso ai fondi previsti dal piano Industria 4.0Accesso a meccanismi incentivantiFormazione del personaleInstallazione sistemi LEDControllo della correttezza degli importi fatturatiAltro

Hai mai effettuato una diagnosi energetica?

Fra il tuo personale c'è qualcuno formato sulla gestione ambientale ed energetica?

Hai mai effettuato controlli su:

Efficienza dei sistemi ad aria compressaRendimento impianti fotovoltaiciPresenza inquinanti indoorConsumo del sistema di illuminazioneAltro


Nella tua attività sei interessato a sfruttare i vantaggi offerti da:

Contratti con garanzia sul risparmio (EPC)Certificati bianchiConto termico 2.0Incentivi Industria 4.0


COME PREFERISCI ESSERE CONTATTATO?


VUOI LASCIARE UN COMMENTO?


Consento al trattamento dei miei dati personali come specificato nella privacy policy eost.it/privacy-policy/

×